mercoledì 10 giugno 2009

Twilight - il film: scusate ma mi scappa da ridere

Ieri sera ho guardato il film Twilight. No, non sono impazzito: è che ero curioso di vedere se fosse davvero, citando Fantozzi, una cagata pazzesca come dicono in molti. Inizialmente avrei voluto leggere il romanzo di Stephenie Meyer, ma mi sembrava proprio di buttare il mio tempo (e poi ci ha già pensato Gamberetta sul suo blog a scrivere un'ottima recensione), allora ho optato per la trasposizione cinematografica.

Visto che oggi è uno di quei giorni in cui non ho ispirazione, sono apatico e faccio fatica a scrivere (ma è da 10 giorni che va avanti così) come argomento di cui parlare mi sembra adatto: frivolo, leggero e non troppo impegnativo.

Se poi dovrò subire le ire della teenager fanatiche innamorate di Edward, beh, me la sarò cercata!

Pronti... partenza... VIA!

Twilight è il tipico film che parla di adolescenti americani, l'unica differenza è che in Twilight ci sono i vampiri.

Bella è la tipica teenager acqua e sapone delle serie tv. I suoi genitori sono divorziati, si è appena trasferita in una città nuova (un paesino piccolo e piovoso di nome Forks), non conosce nessuno ed è pure un po' impacciata. E' uno stereotipo fatto con lo stampino.
Edward invece è uno gnokko (prendo in prestito da Gamberetta questa definizione), ma mica uno gnokko qualunque: uno gnokko vampiro! E questo lo rende gnokko all'ennesima potenza. La gnokkosità di Edward si manifesta in tutto ciò che dice o che fa. E' talmente gnokko che basta un suo sguardo per far venire un orgasmo a Bella ogni volta che la guarda (e ora capisco perchè le teenager sono innamorate di lui).
Inutile dirlo, appena i due si incontrano è amore a prima vista (o meglio: alla prima annusata, visto che Edward sottolinea più volte che la sua attrazione per Bella è puramente di natura chimica; Bella emette dei ferormoni che puzzano di più rispetto a quelli di tutte le altre ragazze del liceo ed Edward è attratto da essi come un fuco). Lui si innamora di lei, lei si innamora di lui, ma c'è un problema: Edward è un vampiro e Bella il suo spuntino. I due non possono amarsi, perchè se l'istinto di predatore di Edward dovesse prevalere sulla sua forza di volontà, egli si getterebbe al collo di Bella per succhiarle il sangue. Ma a Bella non importa: Edward è troppo gnokko per lasciarselo scappare! E così la storia d'amore tra Edward e Bella ha inizio (coro di teenager fanatiche: oooh com'è romantico!).

Durante il film veniamo a conoscenza di varie informazioni utili su Edward e sui vampiri. Innanzitutto scopriamo che lui e la sua famiglia (di cui parlerò in seguito) sono vampiri vegetariani (che hanno cioè rinunciato a nutrirsi di sangue umano sostituendolo con sangue di animali) e ciò li rende sempre arrapa... cioè... affamati. Poi apprendiamo che i vampiri non possono stare alla luce del sole perchè brillano come diamanti: questa caratteristica li renderebbe troppo gnokki e facili da distinguere e per questo motivo escono solo quando c'è brutto tempo (quando ho scoperto il motivo per cui i vampiri non possono stare al sole sono rotolato giù dal divano). Poi veniamo a sapere che Edward è uno studente liceale dal 1918 (alla faccia! Io ho conosciuto studenti ripetenti (ciao Pizzo!), ma nessuno paragonabile a Edward). Infine scopriamo anche qualcosina sull'origine dei vampiri, ad esempio che derivano dai lupi.

La trama di Twilight si basa su due conflitti: il già citato amore problematico tra un vampiro e un'umana e l'arrivo in città di un altro gruppo di vampiri NON vegetariani. Riguardo al primo c'è poco da dire: Edward deve imparare a trattenere i suoi istinti da predatore per non succhiare il sangue a Bella e Bella deve imparare a trattenere i suoi istinti da ninfomane per non succhiare qualcos'altro ad Edward (santo cielo come sto scadendo nella volgarità). Anche il secondo è banale: tra i nuovi vampiri c'è infatti un cacciatore che, attirato dal profumo appetitoso di Bella, vorrebbe tanto banchettare con lei, ma non ha fatto i conti con Edward e la sua famiglia.

Gli aspetti più interessanti di Twilight sono secondo me quelli che fanno da contorno alla trama. A partire dalla allegra famigliola di Edward: è una via di mezzo tra la famiglia Cunningham di Happy Days ed il gruppo di tossicomani di Trainspotting, sempre desiderosi di farsi una pera. La scena in cui Edward presenta Bella ai suoi è davvero esilarante, ma in quanto a demenzialità non è nemmeno paragonabile alla partita di baseball che si svolge tra i vampiri. Le creature oscure e affascinanti di Anne Rice sono un lontano ricordo.

Il difetto più grosso del film Twilight (e penso anche del romanzo da cui è tratto) è che si prende troppo sul serio! Twilight è una parodia, una commedia. Se dovessi fare un plagio lo ambienterei negli anni '50, con un Fonzie dai denti a punta che dice: HEY!
Una grande storia d'amore? Ma per favore! E' la tipica storia dell'amore impossibile in chiave vampirica.

Sono arrivato alla fine del film con il latte alle ginocchia. Dopo aver liquidato il vampiro cattivo in quattro e quattr'otto (ma non era dotato di poteri eccezionali? Mah...) infatti il film non finisce, ma c'è la scena del ballo. IL BALLO. In tutti i film americani ambientati al liceo c'è 'sto benedetto ballo! E vabbè balliamo! E poi finalmente sono arrivati i titoli di coda...

Una cagata pazzesca? NO.

Un film comico malriuscito? SI.

Post scriptum.

Su IMDb Twilight ha voto medio 6,1, ma il 25% circa dei voti (più di 16000) sono dei 10.
Preoccupante, piuttosto, anzichenò!

La mia tentazione di leggere il romanzo, tanto per vedere com'è veramente, sta aumentando. Ma lungi da me l'idea di comprarlo!

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Bel post...quasi quasi leggo il libro o guardo il film...mi hai fatto incuriosire adesso... Notte Giò

Mr. Lunastorta ha detto...

Il meglio sembra giungere nel secondo episodio della saga: New Moon!
Dopo averla messa in pericolo per l'ennesima volta, Edward lascia Bella. E lei con chi si mette? Con un lupo mannaro!
Ah Ah Ah

Morwen ha detto...

Io li ho letti i libri.
Tutti e quattro.
Rotolo al solo ricordo.

Voglio solo lasciare uno spoiler: gli spermatozoi immortali dei vampiri uomini.

Ma possibile che nessuno si sia accorto che Edward è un pedofilo? Cioè, va bene che è bloccato nel corpo di un diciassettenne, poraccio, ma ha 100 e rotti anni.

E se in 100 e rotti anni non ha conosciuto niente di meglio di Bella che inciampa nei suoi piedi, è stupida oltre ogni confine e soffre di dipendenze affettive evidentemente non ha cercato con sufficiente impegno.

Mr. Lunastorta ha detto...

Secondo me gli servirebbe una seduta di psicoterapia. Alla Meyer non è venuto in mente?

Ma davvero li hai letti tutti e quattro?!? :-S Allora un po' devono esserti piaciuti per forza!

Morwen ha detto...

Certo che mi sono piaciuti, come opera comica.
Ogni pagina dicevo "e ora voglio vedere cosa si inventa per massacrare ancora di più il povero vampiro letterario".

L'ultimo credo di averlo letto in lingua originale.

Che dire...è proprio il libro che ci si aspetta sia scritto da una casalinga 40enne mormona :O)

Mr. Lunastorta ha detto...

Ah! E' mormona? Ora si spiegano molte cose...
Mi piacerebbe leggere un racconto scritto a quattro mani da lei e dalla Rice in cui Edward e Lestat si incontrano, ma mi sa che le due donne sono leggermente incompatibili... :-D

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...